Il primo inverno di guerra ⋅CEDOS⋅

10,00

Disponibile

Descrizione

Autore: AA. VV., a cura del Cedos

In questo quaderno vediamo proposte le esperienze dei soldati italiani nei primi mesi di un conflitto che i governanti e i capi militari promettevano breve. Invece non solo la guerra proseguì, ma si insediò a quote montane mai viste: fu la Guerra Bianca. Soprattutto sui monti, gli austro-ungarici schierarono i loro cacciatori imperiali, i Kaiserjäger, imitati dai germanici con i loro Gebirgsjäger, i cacciatori di montagna.
Pur in divisa, erano sempre uomini, con il loro quotidiano abbandonato, le amicizie vecchie e nuove, il pericolo della guerra e della natura ostile.
Intanto fra i prigionieri di guerra boemi, moravi e slovacchi cresceva l’idea nazionale predicata da Tomáš Garrigue Masaryk, il quale sosteneva la necessità di una forza armata che la sostenesse: nacquero così le Legioni ceco-slovacche in Russia, in Francia e in Italia.

Informazioni aggiuntive

ISBN

9788867670345

Pagine

112

Anno

2015

Particolari

cm 15×21 brossura con ali